Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Le offerte Gas più convenienti se si rinuncia al prezzo fisso
23/11/2015 - Pubblicato in aspetti tecnici

Anche per il gas il mercato libero è una realtà. La risposta degli italiani alla liberalizzazione è stata simile a quella del mercato dell'energia elettrica. Nel 2014 (il dato disponibile più recente) il 6,2% dei clienti domestici ha cambiato fornitore, erano il 5,5% del 2013, in costante aumento dal 2009 (ad eccezione del 2012). Il totale dei clienti gas «civili» quindi famiglie e contratti business relativi al settore dei servizi, sul mercato libero è di uno su tre, al pari dell'energia. Per la precisione ha scelto le tariffe di mercato il 31,9% (su un totale di circa 21 milioni di clienti, erano il 25% nel 2013), il 28% circa per quanto riguarda i soli domestici, senza considerare il terziario. A differenza dell'energia, le piccole e medie imprese non hanno mantenuto una tariffa di «maggiore tutela» e sono tutte sul mercato. L'esempio, sempre proveniente da Supermoney, sito che offre un comparatore di tariffe, si basa sempre su una famiglia di quattro persone, residente a Milano con un consumo di 1.600 metri cubi di gas all'anno. Anche in questo caso la spesa maggiore si ha con la tariffa agevolata: 0,3000 euro a Smc (standard metro cubo) pari a una spesa di 1.245 euro all'anno. A differenza dell'energia, la spesa annua è però più simile a quella delle offerte del mercato libero. La meno cara è Edison web gas, 0,230 euro a metro cubo e una spesa annua di 1.100 euro. Prezzo bloccato per 12 mesi. Offerta, come le altre, valida per nuovi clienti che passano dalla tariffa regolata al mercato libero.

Fonte: Le offerte Gas più convenienti se si rinuncia al prezzo fisso

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]