Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Le offerte Gas più convenienti se si rinuncia al prezzo fisso
23/11/2015 - Pubblicato in aspetti tecnici

Anche per il gas il mercato libero è una realtà. La risposta degli italiani alla liberalizzazione è stata simile a quella del mercato dell'energia elettrica. Nel 2014 (il dato disponibile più recente) il 6,2% dei clienti domestici ha cambiato fornitore, erano il 5,5% del 2013, in costante aumento dal 2009 (ad eccezione del 2012). Il totale dei clienti gas «civili» quindi famiglie e contratti business relativi al settore dei servizi, sul mercato libero è di uno su tre, al pari dell'energia. Per la precisione ha scelto le tariffe di mercato il 31,9% (su un totale di circa 21 milioni di clienti, erano il 25% nel 2013), il 28% circa per quanto riguarda i soli domestici, senza considerare il terziario. A differenza dell'energia, le piccole e medie imprese non hanno mantenuto una tariffa di «maggiore tutela» e sono tutte sul mercato. L'esempio, sempre proveniente da Supermoney, sito che offre un comparatore di tariffe, si basa sempre su una famiglia di quattro persone, residente a Milano con un consumo di 1.600 metri cubi di gas all'anno. Anche in questo caso la spesa maggiore si ha con la tariffa agevolata: 0,3000 euro a Smc (standard metro cubo) pari a una spesa di 1.245 euro all'anno. A differenza dell'energia, la spesa annua è però più simile a quella delle offerte del mercato libero. La meno cara è Edison web gas, 0,230 euro a metro cubo e una spesa annua di 1.100 euro. Prezzo bloccato per 12 mesi. Offerta, come le altre, valida per nuovi clienti che passano dalla tariffa regolata al mercato libero.

Fonte: Le offerte Gas più convenienti se si rinuncia al prezzo fisso

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]