Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Nuovi accordi in Kurdistan
19/10/2017 - Pubblicato in news internazionali

La battaglia tra Baghdad ed Erbil per il controllo dei giacimento del Kurdistan iracheno non ferma Rosneft. La compagnia russa ha annunciato nuovi accordi con i curi per investire 400 milioni di dollari in 5 blocchi esplorativi nell’area, che le assegnano dell’80% in contratti Psa. L’obiettivo è avviare test di produzione già nel 2018, per arrivare a pieno regime entro il 2021. Fonti Reuters riferiscono di uno stop dei giacimenti Avana e Bai Hassn. Il petrolio ha frenato i rialzi, dopo l’inattesa salita delle scorte di carburanti negli Usa: il Brent ha chiuso a 58,15 $/bbl (+0,5%)

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – red. (pag. 40)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]