Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Nuovi accordi in Kurdistan
19/10/2017 - Pubblicato in news internazionali

La battaglia tra Baghdad ed Erbil per il controllo dei giacimento del Kurdistan iracheno non ferma Rosneft. La compagnia russa ha annunciato nuovi accordi con i curi per investire 400 milioni di dollari in 5 blocchi esplorativi nell’area, che le assegnano dell’80% in contratti Psa. L’obiettivo è avviare test di produzione già nel 2018, per arrivare a pieno regime entro il 2021. Fonti Reuters riferiscono di uno stop dei giacimenti Avana e Bai Hassn. Il petrolio ha frenato i rialzi, dopo l’inattesa salita delle scorte di carburanti negli Usa: il Brent ha chiuso a 58,15 $/bbl (+0,5%)

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – red. (pag. 40)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]