Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Nord Stream 2 nel mirino dell’Authority Energia
22/06/2016 - Pubblicato in news nazionali

Il raddoppio del gasdotto Nord Stream fino alla Germania, progetto allo studio di Gazprom per by-passare l’Ucraina, non piace nemmeno al presidente dell’Autorità dell’Energia, Guido Bortoni. “Lo sviluppo e l’integrazione della piattaforma sud europea sono fortemente condivisi anche dalla Commissione europea. Se inteso frapporsi e sostituire l’hub meridionale, il raddoppio del Nord Stream 2 sarebbe un progetto politico che risponde a logiche di uno Stato membro, ma nient’affatto europee. L’Italia, invece, deve mantenere la rotta stabilita con Bruxelles, percorrendo l’ultimo miglio della strategia con un rilancio di regole innovative che leghino a doppio filo la piattaforma sud europea con il Continente”. L’appoggio dell’Authority va perciò al gasdotto Tap, che si svilupperà lungo il cosiddetto Corridoio Sud, portando il gas fino in Italia (approdo in Puglia) dai giacimenti offshore dell’Azerbaigian.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 6)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, nasce il forum del Mediterraneo orientale

A breve sarà creato l’East Mediterranean Gas Forum (Emgf), iniziativa per “monetizzare le riserve di gas del Mediterraneo orientale”
[leggi tutto…]

La nuova strategia dell’Eni: ora più Medio Oriente

Eni si ritrova insediata a pieno titolo negli Emirati (ad Abu Dhabi e a Sharja), in Bahrain e in Oman
[leggi tutto…]

Tap, chiuso project financing da 3,9 mld €

Tap ha completato un project financing da 3,9 miliardi di euro, erogato da un gruppo di 17 banche commerciali insieme alla Banca europea per gli investimenti e alla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo
[leggi tutto…]