Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Mosca: “L’accordo conviene a tutti. Ma i prezzi saliranno lentamente”
17/04/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

A tutti converrebbe trovare un accordo ed arrivare ad un livello equilibrato di prezzi», spiega il vicepremier russo Arkady Dvorkovic. Il numero due del governo della Federazione russa è tornato a Roma, accompagnato da tre ministri (energia, trasporti e rapporti col Nord Caucaso) per rilanciare la collaborazione economica con l’Italia. In questa occasione Dvorkovic ha incontrato il ministro degli Esteri Gentiloni, copresidente del Consiglio economico italo-russo, ed il ministro dell’Agricoltura Martina. Per Dvorkovic il prezzo del greggio continuerà ad oscillare tra i 35 ed i 45 dollari al barile mentre tra due anni si potrà arrivare a 50-60. Sostiene poi che Nord Stream 2 sia un buon progetto: “E come il corridoio Sud consentirà di offrire per decenni gas russo a prezzi ragionevoli a tutta Europa, Italia compresa, rendendo molto più sicuri gli approvvigionamenti. Capiamo perfettamente che in gioco ci sono interessi diversi, a cominciare da Germania e Italia, ma crediamo che si possa raggiungere una soluzione costruttiva. Però è fondamentale che tutti agiscano partendo dagli interessi dei consumatori e non da astratti interessi politici”.

Fonte: La Stampa – Paolo Baroni (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]