Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il mondo dice sì all’intesa sul clima
13/12/2015 - Pubblicato in news internazionali

In particolare, è previsto che l’aumento della temperatura terrestre a fine secolo dovrà essere al di sotto dei due gradi rispetto all’era pre-industriale e che l’azione dovrà essere proseguita per limitarla a 1,5 gradi. Il testo dell’accordo non prevede alcun target preciso in termini di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra , ma si limita a chiarire che il picco dovrà essere raggiunto il più rapidamente possibile, stabilendo che i Paesi in via di sviluppo vi arriveranno più tardi e che le emissioni dovranno diminuire rapidamente per arrivare nella seconda metà del secolo ad un equilibrio fra le emissioni e il loro assorbimento. L’accordo prevede anche meccanismi di controlli e verifiche, oltre che di ripartizione e differenziazione degli impegni assunti. Infine, è previsto un fondo di cento miliardi di dollari che i Paesi più sviluppati dovranno destinare a quelli emergenti al fine di aiutarli verso un’economia sostenibile.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]