Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Moavero: “L’Italia manterrà gli impegni sul gasdotto Tap”
18/07/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Mattarella incontrerà a Baku, Azerbaijan, il presidente Aliyev, per alcune questioni cruciali, tra cui la pipeline che nel 2020 porterà il gas da qui fino alle coste italiane. Il presidente azero vorrà avere conferme dall’Italia sulla conclusione di un’opera già realizzata per quasi il 75% a cui manca il tratto di nostra competenza. Per la delicatezza che il dossier ha assunto nell’Esecutivo, Mattarella lascerà che a parlare sia Moavero Milanesi. “Diremo che i nostri impegni saranno rispettati. Impegni già presi e su cui molti finanziamenti sono stati già decisi”. Fare marcia indietro non comporterebbe solo un costo in termini di geo-politica perché resterebbe intatta una dipendenza dell’Italia al gas della Russia e dell’Algeria, ma anche costi in denari. Nei dossier nelle mani della delegazione italianai ,si parla di oltre 8 miliardi che verrebbero chiesti al nostro paese come risarcimento se un “no” dovesse bloccare l’ultimo tratto del tubo.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Lina Palmerini (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]