Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Misteri italiani: l’occasione persa del gas naturale
10/06/2019 - Pubblicato in news nazionali

L’assenza di governo fa perdere di vista la questione energetica del nostro Paese. Siamo uno dei Paesi dove i prezzi pagati da imprese e cittadini sono i più alti. Siamo nel pieno di una transizione dall’utilizzo di fonti più inquinanti a quelle meno inquinanti possibili. E il gas uno di queste, e l’Italia, che nel sottosuolo dispone di giacimenti di gas, è bloccata nel loro utilizzo. Quasi non fosse importante per i consumi interni, per ridurre la bolletta energetica e per garantirci l’indipendenza. Nel 2018 abbiamo prodotto il 7,5% dei consumi totali, vale a dire 5,4 miliardi di metri cubi. Costretti, d’altra parte, a importarne 68 miliardi. Di questi il 45% arriva dalla Russia; la parte restante proveniva per meno del 30% dall’Algeria e poi con percentuali inferiori da Qatar e Libia. Il gas naturale, pur essendo un combustibile fossile, è stato individuato come il più adatto ad accompagnare la transizione energetica chiamata “decarbonizzazione”, perché in termini ambientali è quella che inquina meno. Sarebbe quindi scontato continuare nell’opera di ricerca e sviluppo, invece che continuare a bloccare le esplorazioni.

Fonte: Il Corriere della Sera -  L’Economia – Daniele Manca (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]