Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Mise, al via riordino direzione upstream
17/11/2015 - Pubblicato in news nazionali

Questo il senso del decreto ministeriale 30 ottobre 2015 con cui il Mise ha avviato la riorganizzazione della direzione per le Risorse minerarie ed energetiche e di quella per la Sicurezza per gli approvvigionamenti, affidando a quest'ultima le funzioni relative al rilascio dei permessi di prospezione, di ricerca e delle concessioni di coltivazione di idrocarburi e di stoccaggio sotterraneo di gas naturale, nonché alla gestione delle relative entrate economiche, e lasciando alla Dgerm le attività di gestione tecnica, controllo, vigilanza e sicurezza anche ambientale delle operazioni. Gilberto Dialuce è stato nominato dirigente generale delegato alle funzioni di regolamentazione riguardanti lo sviluppo economico delle risorse naturali. Con il nuovo incarico Dialuce, che è d.g. per la sicurezza dell'approvvigionamento e le infrastrutture energetiche del Mise, eserciterà dunque funzioni relative alla definizione di priorità, linee guida, e programmi di sviluppo minerario nazionale; programmazione e autorizzazione delle attività di prospezione, ricerca, coltivazione e stoccaggio delle risorse del sottosuolo, in particolare degli idrocarburi e dei relativi impianti in mare; ufficio unico per gli espropri in materia di energia; royalty; organizzazione e segreteria delle sezioni a) e c) della Cirm. L'incarico ha durata di un anno, e comunque fino all'entrata in vigore delle modifiche al regolamento di organizzazione del Mise.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]