Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Marcegaglia (Eni): guai a bloccare il gasdotto Tap
05/06/2018 - Pubblicato in news nazionali

Nuove voci si levano in favore della costruzione del Tap, il gasdotto che trasporterà il gas azero fino in Puglia nel 2020. L’ultima è quella del presidente di Eni, Emma Marcegaglia, che a margine dell’assemblea di Federchimica ha commentato: “Per noi non si può sicuramente bloccare. Il Tap vorrebbe dire più gas e questo è un paese che ha bisogno di meno carbone e più gas”. Queste affermazioni seguono quelle del neo ministro del sud Barbara Lezzi, che aveva confermato come l’obiettivo del M5S fosse quello di chiudere il gasdotto: “vogliamo chiudere il progetto, anche rapidamente. Prima vogliamo studiare tutte le carte, verificare se gli altri gasdotti europei sono pienamente sfruttati e poi decideremo definitivamente”. Il Tap, partecipato da Snam, Bp, Socar, Fluxys, Enagas e Axpo porterà in Itlaia il gas dei giacimenti azeri di Shah Deniz, sfruttando il cosiddetto corridoio Sud e rappresenterà un’alternativa alle forniture russe e al loro passaggio attraverso l’Ucraina.

Fonte: MF – Nicola Carosielli (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gasdotto Italia-Malta, al via consultazione transfrontaliera

Il ministero dell'Ambiente ha avviato nei giorni scorsi la consultazione pubblica transfrontaliera sul progetto di gasdotto di interconnessione tra Italia e Malta, una pipeline da 1,2 miliardi di mc all'anno per una lunghezza di 159 km tra Delim
[leggi tutto…]

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]

UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”
[leggi tutto…]