Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il lento declino dell’oro nero e i produttori lo ammettono
14/04/2017 - Pubblicato in news internazionali

A prevedere il lento declino del fabbisogno del greggio non sono associazioni ambientaliste ma la stessa AiE: secondo il report appena pubblicato la crescita della domanda sarà di 1,3 milioni di barili al giorno contro i 1,4 milioni della previsione precedente. Va tenuto conto che la domanda di energia è aumentata – soprattutto in Asia - ed è molto più coperta dalle rinnovabili. Lo si vede anche nel prezzo del greggio che, nonostante i tagli dei paesi produttori, resta sempre intorno ai 53 dollari.

Fonte: La Repubblica, Economia – Luca Pagni (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam raddoppia la sfida all’idrogeno

Snam entro fine anno porterà dal 5 al 10% il mix di idrogeno immesso nella sua rete di trasmissione
[leggi tutto…]

Il rischio geopolitico sale, ma il petrolio non corre

Nonostante la costante crescita del rischio geopolitico, il prezzo del barile resta stabile.
[leggi tutto…]

Assomet alla Camera: colmare gap di costo gas per l'industria

Migliorare la regolazione dei transiti gas tra Paesi eliminando le penalizzazioni per l'Italia dovute all'effetto "pancaking" delle tariffe di trasporto; allineare i costi del gas per l'industria italiana a quelli del Nord Europa
[leggi tutto…]