Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Kuwait, commessa da 1,3 mld per Saipem
14/10/2015 - Pubblicato in news internazionali

La compagnia petrolifera di Stato del Kuwait, Knpc, ha siglato ieri contratti per 13,2 miliardi di dollari con dieci  gruppi esteri per la raffineria di Al-Zour. Il nuovo impianto tratterà 650 mila barili di petrolio al giorno e dovrebbe essere operativo dal novembre 2019, ha detto il presidente di Knpc, Mohammed al-Moutairi. Fra i contraenti c’è l’italiana Saipem, che aveva già informato i mercati il 27 agosto, con la spagnola Reunidas, la cinese Sinopec, le sud-coreane Hyundai, SK, Daewoo, la britannica Fluor e l’indiana Essar. La  parte Saipem vale 1,3 miliardi di dollari. Il costo della raffineria, situata vicino al confine con l’Arabia Saudita, salirà a 16 miliardi di dollari, ha precisato Moutairi.

Fonte: MF, Mercati – red. (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]