Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il Kazakhstan prepara l’uscita dal petrolio
26/06/2017 - Pubblicato in news internazionali

Il Kazakhstan ha inaugurato lo scorso 10 giugno, l’Expo 2017, nella quale vuole mettere in mostra la sua transizione sostenibile verso le rinnovabili: acqua, cinetica, biomassa, sole e vento.

L’obiettivo del Kazakhstan è ambizioso: aumentare del 3% ogni anno l’efficienza energetica dell’industria pesante e alimentare metà del proprio fabbisogno energetica grazie a fonti pulite di energia entro il 2050, quanto il Paese ha fissato l’appuntamento per entrare fra le trenta economie più ricche e sviluppate al mondo.

Grazie all’abbondanza di risorse naturali, dal petrolio e gas naturale al carbone, dall’uranio alle terre rare è quella tra le ex Repubbliche sovietiche che è riuscita a cementare il suo ruolo a livello internazionale. Il Kazakhstan resta un’economia basata sugli idrocarburi: il petrolio ammonta al 20& del Pil, al 50% delle entrate di bilancio e al 60% delle esportazioni.

Fonte: La Repubblica, Affari&finanza – Rosalba Castelletti (pag. 1)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]