Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Kazakhstan chiede risarcimento da 1,6 mld $ a consorzio Karachaganak
07/04/2016 - Pubblicato in news internazionali

Il Kazakhstan ha depositato una richiesta di risarcimento danni da 1,6 miliardi di dollari contro il consorzio Karachaganak Petroleum Operating Bv (Kpo), nell'ambito dello sviluppo del giacimento di gas di Karachaganak. Il consorzio che gestisce le operazioni estrattive, vede Eni socia con il 29,25% e operatore, alla pari con Royal Dutch Shell, che ha appena ereditato la quota con l'acquisizione, completata a febbraio, di BG Group. La notizia è emersa dal bilancio di Lukoil, anch'essa socia di Kpo, con il 13,5%. Gli altri sono Chevron al 18% e la locale KazMunaiGaz (Kmg) al 10%. Le parti, afferma Lukoil, stanno comunque trattando per una soluzione extragiudiziale.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]