Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Kashagan verso il record di barili
24/05/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il Kazakhstan spinge per un ulteriore aumento della produzione di Kashgan, nell’offshore del Caspio, operato dal consorzio Ncoc, di cui fa parte Eni, alla pari con Exxon Mobil, Shell, Total e MunaiGas. La richiesta è arrivata direttamente dal ministro dell’energia Kanat Bozumbayev. Il 19 maggio il giacimento è tornato in produzione, raggiungendo subitola quota di 70 mila barili. A Giugno la produzione dovrebbe toccare i 370 mila barili al giorno, con l’obiettivo di arrivare addirittura a 400 mila.  Kashgan è uno dei giacimenti più grandi scoperti negli ultimi 40 anni, con riserve stimate per almeno 9 miliardi di barili. Il consorzio, d’intesa con il governo kazako, sta  lavorando a una successiva fase di sviluppo, che dovrebbe allargarsi ai giacimenti limitrofi, e a giugno dovrebbe essere presentato al governo un piano per lo sfruttamento congiunto di Aktoty, Kairan e Kalamksas-Sea. Un secondo consirzio, che condivide con Ncoc gli azionisti Shell e Kmg, detiene il giacimento di Khaza. Per quest’anno si pensa di far partire  il progetto di unire quest’ultimo giacimento a quello di Kalamksas, col benestare del governo Kazako.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]

Le emissioni non aumentano anche se l’economia è cresciuta: ecco perché è una buona notizia

Contrariamente alle attese, nel 2019 le emissioni mondiali di CO2 – il principale dei gas serra responsabili del riscaldamento globale- non sono aumentate
[leggi tutto…]

Chi vince e chi perde con il Green New Deal

New Green Deal. Sbagliare una mossa potrebbe costare salato
[leggi tutto…]