Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Italia alla sfida dell’idrogeno
31/03/2021 - Pubblicato in news nazionali

Per delineare le strategie di decarbonizzazione sono importanti i soldi. Oggi l’idrogeno costa ancora spropositi rispetto ad altre soluzioni e per indirizzare fin d’ora le scelte di investimento deve essere reso più competitivo. Le risorse oggi non mancano, a cominciare da quelle del Recovery Plan. Ma bisogna saperle utilizzare nel modo migliore, creando una filiera italiana efficiente e ben inserita nel contesto internazionale. È stato questo uno dei temi centrali affrontati durante l’evento digitale del Sole 24 Ore “La strategia sull’idrogeno e la transizione energetica. Prospettive e opportunità per un’Italia green”. Ad aprire i lavori è stato il Ministro per la Transizione ecologica, Roberto Cingolani. A seguire un fitto dibattito animato da esponenti della politica, delle istituzioni energetiche e delle imprese, con l’intervento dei vertici di numerose aziende. È stato il Ministro Cingolani ad aprire il dibattito, mettendo per primo in evidenza il nodo dei costi. Più controversi altri aspetti della rivoluzione idrogeno, tra cui la destinazione d’impiego. Non tutti ad esempio sono convinti che sia la soluzione giusta per le auto: soprattutto per le esigenze di mobilità urbana potrebbero “vincere” le batterie, mentre l’idrogeno avrebbe maggiori chance di affermarsi nel trasporto pesante, nelle ferrovie e nella navigazione, oltre che nei settori a decarbonizzazione difficile, come la siderurgia. Primo obiettivo per tutti è comunque insistere sulla strada dell’innovazione e sul costituire economie di scala, in modo da raggiungere il traguardo di abbassare i costi produttivi. Paolo Gallo, ceo di Italgas, evidenzia intanto il ruolo cruciale delle imprese di distribuzione, che devono avere “reti sempre più flessibili e intelligenti per accogliere gas diversi in futuro”.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo, Jacopo Giliberto (p. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, nuovi massimi storici

La scorsa settimana la Commissione europea ha pubblicato i dati relativi alle emissioni verificate 2020 degli impianti sottoposti alla normativa Ets
[leggi tutto…]

Vola il trading contro il rischio climatico

Prezzi alle stelle per i crediti di carbonio sul mercato europeo, dove hanno superato i 40 euro a tonnellata di CO2 per la prima volta dal debutto dell’Emissions Trading Systems (Ets) nel 2005
[leggi tutto…]

Transitgas, nuova asta mensile con reverse-flow

Sale a 6.540 MWh/h – oltre 1.000 MWh/h in più rispetto ad aprile – il volume di prodotti standard e flessibili reverse-flow offerto a maggio da FluxSwiss sulla direttrice Sud-Nord del gasdotto Transitgas.
[leggi tutto…]