Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Italia resta al centro delle future rotte del gas russo
10/10/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

In futuro, il metano russo potrebbe arrivare in Italia  anche attraverso la rotta sud. Così sostiene il Ministro russo Novak durante la World Energy Week a Milano. A giugno Gazprom ha firmato un accordo di cooperazione con Edison e con la società greca Depa al fine di continuare il lavoro relativo al Turkish Stream , la rotta sud per il gas che la Russia sta realizzando parallelamente alla rotta Nord Stream verso la Germania. Quest’ultimo non piace all’UE in quanto minaccia di tagliare fuori l’Ucraina e al quale potrebbero aggiungersi anche sanzioni da parte degli Usa. Il Ministro ha anche analizzato la questione relativa al petrolio: a settembre sono stati prodotti 11,3 milioni di barili al giorno (record post sovietico) e la produzione potrebbe anche aumentare. Per mantenere tale capacità produttiva la Russia sta investendo in maniera particolare in Siberia Occidentale.

Fonte: Il Sole24 Ore, Finanza e Mercati – Sissi Bellomo  (pag.17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]