Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Italia tra nuovi elettrodotti e interventi sui “colli di bottiglia”
25/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

In Europa sono in servizio meno di una ventina di interconnessioni HVDC e circa una decina sono in fase di pianificazione. In Italia abbiamo il Saipei: un elettrodotto sottomarino da 1000MW che collega la Sardegna all’Italia; il Saicoi2 da 300 MW, sempre tra la Sardegna e penisola italiana; e l’elettrodotto sottomarino tra Italia e Grecia di potenza pari a 500 MW. Inoltre sono iniziati di recente i lavori di realizzazione del collegamento tra l’Italia e il Montenegro con l’Hvdc da 1000MW. Un’infrastruttura quest’ultima inserita dall’Ue tra i progetti prioritari a livello europeo. L’attuazione di questi progetti dovrebbe portare entro il 2020 la capacità di interconnessione al 12% mentre l’obiettivo del 15%entro il 2030 dovrebbe essere raggiunto con l’attuazione dei nuovi Pic. La Commissione europea ha però segnalato la necessità di migliorare la rete interna per eliminare i colli di bottiglia aumentando i livelli di sicurezza e flessibilità del sistema.

Fonte: La Repubblica, Affari&finanza – Vito de Ceglia (pag. 46)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]