Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Per l’Italia il gas naturale può essere migliore dell’elettricità come carburante alternativo
13/10/2016 - Pubblicato in news nazionali

Le vetture alimentate da benzina, diesel e biocarburanti tradizionali sono arrivate ad un punto di limite tecnologico e non saranno più in grado di soddisfare le richieste sempre più stringenti dell’Ue e mondiali per il contenimento delle emissioni inquinanti. Non è ancora chiaro quanto il carburante del futuro sarà in grado di sostituire quelli tradizionali ma recentemente l’attenzione si sta spostando dall’auto elettrica a favore di altre soluzioni tecnologiche quali Cng (Compressed Natural Gas) che rappresenta una alternativa per la mobilità sostenibile. L’uso del metano ha in effetti molti vantaggi: performance allineate a quelle dei carburanti tradizionali, economicità dell’utilizzo superiore a quella del diesel, sostenibilità ecologica, e impatto complessivo sull’ambiente equivalente alla trazione elettrica. Alcuni cambiamenti sono in corso anche a livello normativa in quanto l’Italia sta recependo la normativa europea Dafi e che contribuirà a ridurre le differenze di trattamento tra elettrico e metano riconoscendo quest’ultimo come carburante ecologico al pari dell’energia elettrica. Un contributo dovrebbe arrivare da chi il metano lo vende, cioè produttori e trasportatori.

Fonte: MF – Andrea Isabella (pag. 16)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]