Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Italgas, ecco il piano per le nuove reti al Sud
16/12/2017 - Pubblicato in news nazionali

L’obiettivo era stato messo nero su bianco da Italgas nel piano strategico 2017-2023 da 5 miliardi presentato a fine maggio alla comunità finanziaria, laddove si sottolineava che, rispetto ai 3 miliardi di euro destinati allo sviluppo e al mantenimento delle reti, una fetta sostanziosa sarebbe stata riservata anche all’estensione delle infrastrutture nel Sud Italia. E il piano per il Meridione approntato dalla società guidata da Paolo Gallo prevede 560 milioni di euro di investimenti, di cui 150 milioni circa già spesi per le reti entrate in esercizio nel biennio 2016-2017 e i restanti da impegnare nei prossimi 3-5 anni per portare avanti soprattutto i piani di sviluppo previsti dalle nuove concessioni gas rilevate dall’azienda torinese negli ultimi mesi. La fetta principale (210 milioni) sarà riservata alla Sardegna dove Italgas ha acquisito a novembre per 26 milioni di euro Ichnusa Gas, holding che controlla 12 società titolari di altrettante concessioni per la realizzazione dell’esercizio di reti di distribuzione gas in 81 comuni. Gli investimenti messi in campo da Italgas serviranno a proteggere la metanizzazione della Sardegna. L’obiettivo della società di Gallo è quello di completare questo tassello nell’arco di tre anni circa, in modo da raggiungere a regime un’estensione di circa 1300 chilomtri di reti per un bacino potenziale di oltre 150 mila clienti. Le risorse rimanenti saranno distribuite tra Campania (130 milioni), Calabria (50 milioni) e Sicilia (30 milioni). Tra gli ivnestimenti per le reti, Italgas ha pianificato uno stanziamento di 60-80 milioni per la conversione dell reti Gpl ubicate in area già servite con il gas naturale.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & Mercati – Celestina Dominelli (pag. 25)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]