Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Italgas, closing per gli asset AEnergia e Amalfitana Gas
01/02/2018 - Pubblicato in news nazionali

Prosegue il piano di sviluppo delle attività di Italgas. La società guidata dall’ad Paolo Gallo ha perfezionato le acquisizioni dei rami d’azienda di Amalfitana Gas e di AEnergia Reti. Per la prima società, si tratta delle attività di distribuzione del gas naturale in tre ambiti territoriali di Campania e Basilicata, mentre per la seconda della rete di distribuzione nel Comune di Portopalo di Capopassero (Siracusa). Il complesso dei beni acquisiti di Amalfitana Gas include 12 concessioni in altrettanti Comuni, circa 330 chilometri di rete in esercizio, e oltre 22mila utenze servite. Il controvalore dell’operazione ammonta a circa 21 milioni di euro, corrisposti interamente per cassa. Nella cifra rientra la valorizzazione del ramo d’azienda, per 18,5 milioni  di euro, e l’importo di ulteriori lavori per circa 2,5 milioni già realizzati da Amalfitana Gas alla data del closing. La rete di Portopalo in capo a AEnergia Reti, invece, si estende per circa 35 chilometri e raggiunge un bacino di circa 1.400 utenze. In questo caso il corrispettivo per l’operazione è più modesto, circa 2,2 milioni di euro, sempre per cassa.

Fonte: MF - Angelica Romani (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]