Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Italgas, closing per gli asset AEnergia e Amalfitana Gas
01/02/2018 - Pubblicato in news nazionali

Prosegue il piano di sviluppo delle attività di Italgas. La società guidata dall’ad Paolo Gallo ha perfezionato le acquisizioni dei rami d’azienda di Amalfitana Gas e di AEnergia Reti. Per la prima società, si tratta delle attività di distribuzione del gas naturale in tre ambiti territoriali di Campania e Basilicata, mentre per la seconda della rete di distribuzione nel Comune di Portopalo di Capopassero (Siracusa). Il complesso dei beni acquisiti di Amalfitana Gas include 12 concessioni in altrettanti Comuni, circa 330 chilometri di rete in esercizio, e oltre 22mila utenze servite. Il controvalore dell’operazione ammonta a circa 21 milioni di euro, corrisposti interamente per cassa. Nella cifra rientra la valorizzazione del ramo d’azienda, per 18,5 milioni  di euro, e l’importo di ulteriori lavori per circa 2,5 milioni già realizzati da Amalfitana Gas alla data del closing. La rete di Portopalo in capo a AEnergia Reti, invece, si estende per circa 35 chilometri e raggiunge un bacino di circa 1.400 utenze. In questo caso il corrispettivo per l’operazione è più modesto, circa 2,2 milioni di euro, sempre per cassa.

Fonte: MF - Angelica Romani (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gasdotto Italia-Malta, al via consultazione transfrontaliera

Il ministero dell'Ambiente ha avviato nei giorni scorsi la consultazione pubblica transfrontaliera sul progetto di gasdotto di interconnessione tra Italia e Malta, una pipeline da 1,2 miliardi di mc all'anno per una lunghezza di 159 km tra Delim
[leggi tutto…]

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]

UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”
[leggi tutto…]