Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Israele- Italia, via al gasdotto che cambia i rapporti di forza
26/11/2018 - Pubblicato in news internazionali

L’intesa tra Italia e Israele sul gasdotto EastMed non solo è stata raggiunta ma “servirà anche a contenere l’influenza araba in Europa”, assicura  il ministro israeliano per l’Energia. Oltre i 2 mila km di tubi che verranno posati nel Mediterraneo non viaggia infatti solo gas naturale, si muovono anche gli equilibri geostrategici e le sfide tra nazioni. Il gasdotto sarà la conduttura sottomarina più lunga al mondo e dovrebbe costare intorno ai 7 miliardi di dollari; la Commissione europea ha già speso 100 milioni di euro in studi di fattibilità. Il gas estratto dai giacimenti israeliani e ciprioti partirà dalle acque attorno a Cipro, passerà per l’isola di Creta, l’entroterra greco, per poi approdare al largo di Otranto, in Puglia. Per l’Italia, la firma era stata messa nel 2017 dall’allora ministro Calenda; il gasdotto potrà cambiare i rapporti dell’Europa – Italia compresa – con il Medio Oriente e la Russia di Putin.

Fonte: Corriere della Sera – Davide Frattini (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]