Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Israele- Italia, via al gasdotto che cambia i rapporti di forza
26/11/2018 - Pubblicato in news internazionali

L’intesa tra Italia e Israele sul gasdotto EastMed non solo è stata raggiunta ma “servirà anche a contenere l’influenza araba in Europa”, assicura  il ministro israeliano per l’Energia. Oltre i 2 mila km di tubi che verranno posati nel Mediterraneo non viaggia infatti solo gas naturale, si muovono anche gli equilibri geostrategici e le sfide tra nazioni. Il gasdotto sarà la conduttura sottomarina più lunga al mondo e dovrebbe costare intorno ai 7 miliardi di dollari; la Commissione europea ha già speso 100 milioni di euro in studi di fattibilità. Il gas estratto dai giacimenti israeliani e ciprioti partirà dalle acque attorno a Cipro, passerà per l’isola di Creta, l’entroterra greco, per poi approdare al largo di Otranto, in Puglia. Per l’Italia, la firma era stata messa nel 2017 dall’allora ministro Calenda; il gasdotto potrà cambiare i rapporti dell’Europa – Italia compresa – con il Medio Oriente e la Russia di Putin.

Fonte: Corriere della Sera – Davide Frattini (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Terna, piano da 6,2 miliardi per potenziare la rete

Con la rotta puntata sulla rete elettrica nazionale, chiamata a supportare il ruolo dominante nella transizione energetica, Terna è pronta a investire 6,2 miliardi nei prossimi cinque anni per accompagnare l’infrastruttura lungo la strada del
[leggi tutto…]

Carbone, il Far East traina la domanda

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi.
[leggi tutto…]

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]