Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Indagine prezzi Ue, verso contestazione formale
19/09/2015 - Pubblicato in news internazionali

L'Antitrust europeo potrebbe a breve formulare un richiamo formale alle società oggetto dell'indagine sui benchmark petroliferi avviata nel maggio del 2013. È quanto sostiene l'agenzia Bloomberg secondo cui la Commissione europea avrebbe chiesto ad alcune delle società in questione, trae cui Shell e Platts, di indicare quali punti dei documenti acquisiti dall'Antitrust sono segreti industriali e quindi andrebbero “oscurati” nel momento in cui dovessero diventare pubblici – ad esempio nel caso della formalizzazione delle accuse. Bloomberg cita quattro fonti vicine alla questione.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]