Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Le imprese all’Europa: necessario accelerare sul mercato unico del gas
07/06/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il ruolo centrale del gas per la transazione energetica e per il processo di decarbonizzazione. Ma anche la necessità di accelerare lo sviluppo di un mercato europeo del gas più integrato, liquido e competitivo in cui non esistano più barriere all’entrata determinate dall’attuale disallineamento tra le tariffe di trasmissione transfrontaliere. Sono questi i temi al centro del colloquio tra una delegazione di Confindustria e il commissario europeo per l’energia e il clima, Miguel Arias Canete. Gli industriali hanno rappresentato l’esigenza che l’Europa punti con decisione sulla diversificazione energetica, sfruttando anche il contributo infrastrutturale che l’Italia può offrire, per aumentare la sicurezza delle forniture ma anche affrancarsi dalla dipendenza dal gas russo. L’ultimo nodo evidenziato da Confindustria riguarda il mercato del gas dell’Unione europea che non è ancora completamente integrato anche per via della diversa applicazione da parte dei Paesi membri del codice di rete sulle tariffe del gas. A prevalere resta quindi l’interesse nazionale con la creazione di vere e proprie barriere all’entrata. La questione dovrebbe essere affrontata nel prossimo pacchetto sul gas che Bruxelles proporrà il prossimo anno.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]