Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Dall’Ilva ai trasporti la via italiana all’idrogeno verde
10/09/2020 - Pubblicato in news nazionali

Nel 1874 Jule Verne aveva immaginato un mondo all’idrogeno, un’intuizione a disposizione di tutti in quanto l’idrogeno è l’elemento più abbondante nel sole, in molte stelle e anche nel nostro corpo. Si stima infatti che la produzione di idrogeno nonché il suo utilizzo sarà al centro delle nuove politiche di Bruxelles per il rilancio dell’economia UE successiva al lockdown. Gli esperti sostengono che l’idrogeno potrebbe avere un impatto tecnologico paragonabile allo sviluppo delle energie rinnovabili per la sua versatilità e per l’ampio campo di applicazione. A coordinare le aziende italiane in prima linea sull’idrogeno è il gruppo Snam, in quanto ha già sperimentato l’immissione di un mix di idrogeno al 5% e metano nei suoi tubi e avviato la sperimentazione per passare presto al 10%. Con questa percentuale si potrebbero immettere nella rete ogni anno 7 miliardi di metri cubo di idrogeno, che consentirebbero di ridurre le emissioni di CO2 per 5 milioni di tonnellate.

Fonte: La Repubblica – Luca Pagni (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]