Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni
31/03/2020 - Pubblicato in news internazionali

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incentivi pubblici per un totale di 150 miliardi di dollari in dieci anni. Sono le conclusioni cui giunge uno studio di Bloomberg New Energy Finance (Bnef). Con 150 miliardi di dollari che, sottolinea Bnef, sono meno della metà dell'importo attualmente speso per sussidi ai combustibili fossili, il costo di produzione dell'idrogeno “verde” sarebbe dimezzato. Una cifra, aggiungiamo, paragonabile, per ordine di grandezza, a quella impiegata dall'Italia per incentivare il fotovoltaico con il Conto energia. Il costo della tecnologia per l'elettrolisi, sottolinea il rapporto, è diminuito del 40% negli ultimi cinque anni in Europa e Nord America, mentre i sistemi di fabbricazione cinese sono più economici dell'80% rispetto a quelli occidentali. Nel 2050, si legge ancora, il costo di produzione potrebbe persino scendere a 0,8-1,6 dollari nella maggior parte del mondo, portando l'idrogeno verde al livello di competitività con il gas.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]

Nell’Oil&Gas l’imperativo è cambiare pelle

Non ci sono soltanto le società americane dello shale oil ad accusare il colpo della crisi, basti pensare alle svalutazioni anticipate da BP, che potrebbero raggiungere 19,5 miliardi nel secondo trimestre
[leggi tutto…]

Energia, Patuanelli e Confindustria <<Avanti investimenti e taglio costi>>

Un impulso alla transizione energetica. Con il via libera da parte del Governo a misure che potranno ridurre il nostro gap di costi nei confronti degli altri paesi, a cominciare dai settori gasivori.
[leggi tutto…]