Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ichnusa Gas passa a Italgas per 26 milioni
09/11/2017 - Pubblicato in news nazionali

La metanizzazione della Sardegna è tra i temi di rilievo del settore gas. Unica regione che ancora non gode dei benefici di una grande rete di distribuzione del gas, l’isola è al centro di svariati progetti tra cui la costruzione della cosiddetta dorsale sarda, che interessa anche al gruppo Snam. Un vuoto che Italgas cerca di colmare con l’acquisto del 100% di Ichnusa Gas da Cpl Concordia e Impresa Costruzioni Ing. Raffaello Pellegrini, annunciata ieri dal gruppo guidato da Paolo Gallo. Il prezzo pagato per la holding, che controlla 12 società titolari di altrettante licenze di costruzione e utilizzo di reti di distribuzione in 81 Comuni sardi, è 26,2 milioni, che il primo operatore italiano del gas pagherà interamente cash. A questa cifra si aggiungeranno 170 milioni (in parte finanziati dalla Regione Sardegna) che la società verserà per 10 delle 12 concessioni, mentre le rimanenti 2 sono in esercizio provvisorio. In totale, dopo i tre anni stimati per la realizzazione, la rete a regime conterà circa 1.300 chilometri di reti per un bacino potenziale di 150 mila clienti, un terzo del territorio sardo. Il closing dell’operazione è previsto per i primi mesi del 2018 ed è soggetto ad alcune condizioni.

Fonte: MF – Nicola Carosielli (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]