Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Hera sarà soggetto aggregatore: nel 2020 Mol oltre il miliardo”
29/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

Tommaso Tommasi di Vignano, presidente esecutivo del gruppo Hera, ha dichiarato che sarà perseguito la linea di espansione a piccoli e medi passi, per la società controllata da un plotone di 200 soci pubblici di cui 118 blindano il 51,3% del capitale. Il Gruppo si è espanso negli ultimi anni, dall’Emilia Romagna verso altre regioni, soprattutto al nord. Le opportunità per Hera non mancheranno visto la costellazione di società che operano negli stessi settori della multiulility emiliana. Hera punta a incrementare il suo parco clienti nell’energy e il piano quinquennale prevede un progressivo miglioramento dei ritorni finanziari sul capitale investito. Il perno dello sviluppo si innesta nell’area delle reti con la trasformazione dell’infrastruttura in reti intelligenti. La filiera reti assorbirà circa il 70% degli investimenti, compresi circa 350 milioni dedicati alle gare gas e altri importanti interventi di ammodernamento.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Finanza e Mercati – Tiziana Montrasio (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]