Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Hera punta sulle reti 4.0: più ricavi da asset regolati Il focus delle acquisizioni
21/05/2017 - Pubblicato in news nazionali

Spingere nel settore ambientale, il modello dell’economia circolare (del riciclo) anche grazie all’M&A; proseguire nell’efficientamento e crescita delle reti; continuare nell’incremento della base clienti. Sono tra le priorità di Hera a sostegno del business. L’attività della multiutility emiliana nel primo trimestre del 2017 ha visto i valori assoluti di ricavi e redditività crescere. La società, nel periodo 2016-2020, ha previsto quasi 1,7 miliardi d’investimenti. Denari che saranno indirizzati su diversi piani: dalle maggiori efficienze operative alla digitalizzazione delle infrastrutture (in ottica di industry 4.0) fino alla partecipazione delle gare sul gas. Un fronte, quest’ultimo, dove Hera punta a confermarsi nei territori già presidiati e ad aumentare la propria rete di circa 290.000 punti di riconsegna. Altro elemento essenziale sul network è la ricerca di maggiori efficienze operative e tecnologiche. Dalle reti all’energy; tra le altre cose la volontà aziendale è di aumentare la base clienti.

Fonte: Il Sole 24Ore, Norme&tributi – Vittorio Carlini (pag. 14)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]