Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Guidi, governo impegnato a valorizzare fonti fossili nazionali
16/01/2016 - Pubblicato in news nazionali

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi rispondendo giovedì nel question time a una interrogazione del deputato Ncd Sergio Pizzolante. Guidi ha ricordato che sia la Sen che la Energy Roadmap del 2050 dell'Ue, sono sì prioritariamente orientate alla promozione dell'efficienza energetica e delle fonti rinnovabili, ma prevedono anche “sia pure in maniera sempre più sussidiaria, il ricorso alla produzione nazionale anche di fonti fossili, quindi gas e olio; e infatti lo sfruttamento sostenibile delle fonti indigene, quindi domestiche, è ritenuto necessario anche a livello internazionale ai fini della sicurezza strategica degli approvvigionamenti, anche per consentire un processo di transizione verso la cosiddetta decarbonizzazione”. Peraltro, ha ribadito Guidi, “le fonti fossili danno ancora un importante contributo al PIL e all'occupazione: parliamo di migliaia di posti di lavoro in molte aree del nostro Paese”. In ogni caso, “la normativa vigente è tale da garantire il rispetto dei più elevati standard a livello internazionale in termini di sicurezza e di tutela dell'ambiente, come è giusto che sia, che rimangono per noi una assoluta e totale priorità”. Ne fa fede il fatto che “il recepimento della direttiva 2013/30/UE sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi pone il nostro Paese all'avanguardia in questo settore”.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dal carbone al gas, Enel accelera la riconversione

La richiesta era stata presentata a gennaio e ora Enel ha avuto il via libera dal Ministero dello Sviluppo Economico per chiudere in anticipo, già a partire da gennaio prossimo, il gruppo 2 della centrale a carbone Federico II di Brindisi.
[leggi tutto…]

Idrogeno, consultazione sulla Strategia UE

La Commissione europea ha avviato una consultazione in vista dell'adozione della Strategia sull'idrogeno entro la metà dell'anno
[leggi tutto…]

Gasdotto Italia-Malta, al via consultazione transfrontaliera

Il ministero dell'Ambiente ha avviato nei giorni scorsi la consultazione pubblica transfrontaliera sul progetto di gasdotto di interconnessione tra Italia e Malta, una pipeline da 1,2 miliardi di mc all'anno per una lunghezza di 159 km tra Delim
[leggi tutto…]