Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran
21/07/2019 - Pubblicato in news internazionali

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz. Il capo del Foreign Office ha espresso estremo disappunto per il sentiero pericoloso di Teheran, minacciando risposte ponderate e robuste. Il bollente caso che smuove le tensioni tra Londra e Teheran, non poteva arrivare in un momento peggiore per il regno Unito, in procinto di cambiare governo, in piena tempesta Brexit e con un accordo nucleare con l’Iran che Londra vuole disperatamente salvare dopo la rottura di Trump. Ieri la British Airways, ha anche sospeso per almeno una settimana i voli da e verso Cipro per ragioni di sicurezza, infatti secondo il Foreign Office la minaccia terroristica è cresciuta notevolmente negli ultimi mesi. Inoltre il quasi certo arrivo di Johnson a Dowing Street apre una serie di ulteriori scenari imprevedibili. Egli ha sempre difeso l’accordo nucleare, ma allo stesso tempo è amico Trump, il cui obiettivo in Medio Oriente pare quello di alzare il livello dello scontro per plasmare il “Nuovo ordine” che sogna insieme agli alleati Arabia Saudita e Israele, che sono i nemici numero uno di Teheran.

Fonte: La Repubblica – Antonello Guerrera (pag. 16)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]