Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gruppo Snam. Stagione record per gli stoccaggi gas
23/03/2018 - Pubblicato in news nazionali

L’inverno appena concluso ha segnato un nuovo record di gas erogato dagli stoccaggi italiani gestiti dal gruppo Snam, che confermano la propria importanza ai fini della sicurezza e dell’affidabilità del sistema energetico. Dall’inizio della campagna, l’1 novembre 2017, sono stati prelevati circa 10,3 miliardi di standard metri cubi (smc) di gas a fronte del massimo storico precedente di circa 9,8 miliardi di metri cubi, realizzato nell’inverno 2014-2015. Le attuali previsioni di erogazione dagli stoccaggi a conclusione della campagna, fissata per fine marzo, sono di circa 10,8 miliardi di smc, con un incremento di circa 1 miliardo rispetto al record precedente. La crescita è legata ad alcuni eventi climatici che si sono verificati durante l’inverno e al ruolo degli stoccaggi nel bilanciamento del sistema gas. L’Italia, tramite l’azienda guidata dall’amministratore delegato Marco Alverà, è leader europeo nello stoccaggio. La rilevanza dello stoccaggio all’interno del sistema gas è riconosciuta anche da un contesto regolatorio che recentemente ha ispirato anche il sistema francese.

Fonte: La Stampa – Red. (pag. 21)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]