Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Greggio ai minimi, chiude la Finder Pumps
14/02/2016 - Pubblicato in news nazionali

La Finder Pumps, gruppo che fa capo alla multinazionale americana Dover Corporation (conglomerata manifatturiera da 7 miliardi di dollari di ricavi e 26mila dipendenti), ha confermato nei giorni scorsi ’'intenzione di chiudere lo stabilimento di Querceta (Lucca), specializzato nella costruzione di pompe per la distribuzione di oil &gas. Per i 30 lavoratori si prospetta la mobilità. La trattativa sindacale è in corso, con il coinvolgimento della Regione Toscana che ha chiesto all’azienda di utilizzare gli ammortizzatori sociali per gestire gli esuberi e ha ipotizzato l’apertura di un tavolo al ministero dello Sviluppo economico. Ma il gruppo americano sembra deciso a razionalizzare la presenza in Italia, concentrando la produzione nell’altro stabilimento, quello più grande (110 dipendenti) e più moderno di Merate (Lecco). «La causa della chiusura dello stabilimento di Querceta è soprattutto la situazione dell’oil&gas, che è il nostro principale mercato di riferimento – spiegano alla Finder –. Tutti i principali analisti ipotizzano che il prezzo del greggio non tornerà ai livelli degli ultimi anni per un lungo periodo, e ciò sta già causando il rallentamento degli investimenti del settore».

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa & Territori

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]