Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Greggio a 30 dollari, -10% in due giorni
03/02/2016 - Pubblicato in news internazionali

Dall’estate 2014 le quotazioni del petrolio sono diminuite di oltre il 70%, fino ad un minimo di 27 dollari al barile in gennaio. Nelle ultime due sedute il barile ha perso circa il 10% e ieri il Wti è tornato a testare la soglia dei 30 dollari, un livello insostenibile per qualsiasi compagnia, nonostante i pesanti sacrifici già sostenuti in termini di riduzione dei costi e degli investimenti: si stima che nel mondo siano già stati cancellati quasi 400 miliardi di dollari e che i licenziamenti nel settore siano già più di 250mila.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 5)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Non solo Tap: il gas dell’Est all’assalto della Puglia

Non si è ancora sopita la polemica contro il Tap, che già si profilano altri gasdotti in Puglia.
[leggi tutto…]

Sanzioni Iran, “gli Stati Uniti non concederanno ulteriori deroghe”

Il rappresentate speciale per l’Iran del Dipartimento di Stato Usa ha annunciato che la Casa Bianca non concederà più alcun tipo di deroga alle sanzioni sui traffici petroliferi della Repubblica Islamica.
[leggi tutto…]

Gas, nasce il forum del Mediterraneo orientale

A breve sarà creato l’East Mediterranean Gas Forum (Emgf), iniziativa per “monetizzare le riserve di gas del Mediterraneo orientale”
[leggi tutto…]