Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Greggi ancora in calo. A New York calano le scommesse al rialzo
13/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

 

Sui circuiti elettronici internazionali, le quotazioni del barile hanno avviato la settimana in leggero calo, con le quotazioni dei prodotti spot in Europa che hanno viaggiato miste: in calo diesel e oli combustibili, in aumento benzina e gasolio riscaldamento. Intanto a New York continuano a calare le scommesse al rialzo. Secondo i dati Cftc, nell'ultima settimana le posizioni nette lunghe degli investitori non commerciali sono diminuite di 4.567, scendendo sotto la quota psicologica dei 300.000 contratti, cosa che non succedeva da maggio scorso. Secondo gli analisti di Barklays Capital Market, il livello delle scorte petrolifere mondiali potrebbe tornare a salire, dopo la breve parentesi della driving season estiva. Questa previsione sta spingendo al ribasso i greggi, ormai molto lontani da quota 50. Lunedì il Paniere Opec, composto da 13 greggi diversi, è sceso a 42,21 dollari al barile (-0,38), il Light crude a 44,76 (-0,65), il Brent a 46,25 (-0,51).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]