Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gnl Rovigo riceve la 400° metaniera
08/09/2015 - Pubblicato in news nazionali

A quasi 6 anni dalla sua entrata in esercizio, il terminale Adriatic LNG registra l'arrivo della 400° nave metaniera, la Lusail, proveniente da Ras Laffan, in Qatar. Lo annuncia in una nota la società gestore, jv tra ExxonMobil, Qatar Petroleum e Edison. Con un carico di circa 145.000 metri cubi di gas naturale liquefatto (GNL), corrispondenti a quasi 90 milioni di metri cubi di gas che rappresentano il consumo medio annuo di una città come Rovigo, la Lusail è una tra le 28 diverse navi metaniere dei vari clienti di Adriatic che ad oggi sono giunte al terminale. Dall'avvio della sua attività, l'impianto ha immesso nella rete italiana oltre 33 miliardi di mc di gas pari a oltre metà dei consumi italiani nel 2014. La Adriatic, rimarca la nota, è inoltre “un'impresa radicata nel territorio veneto” dove “ha investito oltre 250 milioni di euro in contratti con circa 60 imprese locali e dei 125 dipendenti dell'azienda oltre un terzo è veneto”. “La strategicità del rigassificatore - prosegue la nota - per il Paese è stata confermata dagli ultimi dati elaborati da Snam Rete Gas che nel mese di agosto hanno registrato un incremento nei consumi di oltre 400 milioni di metri cubi (+15,5% rispetto al 2014). Il maggior fabbisogno di gas è stato coperto anche grazie al rigassificatore veneto che ha sopperito agli apporti in calo di Libia (-9.9%) e Nord Europa (-34,7%) con oltre 300 milioni di metri cubi (+156,6%)".

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]