Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gnl, Qatar interessato a terminal in Germania
06/09/2018 - Pubblicato in news internazionali

Qatar Petroleum, il maggior fornitore mondiale di gas liquefatto, è in trattative con le tedesche RWE e Uniper per partecipare alla realizzazione di un terminale di rigassificazione nel Paese. Lo ha dichiarato l'a.d. Saad Al-Kaabi in un'intervista al quotidiano economico tedesco Handelsblatt. "Siamo seriamente interessati a partecipare a un terminal di Gnl tedesco e stiamo parlando con Uniper e RWE", ha detto l'a.d.. La Germania ha abbandonato anni fa progetti di realizzare rigassificatori sul proprio suolo e i maggiori player si sono piuttosto rivolti oltre confine, ad esempio acquisendo quote del terminal olandese Gate di Rotterdam. Tuttavia l'idea di realizzare un impianto in Germania è tornata in discussione più di recente, con l'aumento degli scambi internazionali di Gnl e le prospettive di diffusione di questo combustibile come carburante navale. Al-Kaabi ha rimarcato inoltre che le modalità di partecipazione potrebbero essere due: acquisendo capacità e quindi attivandosi nella fornitura al mercato o semplicemente detenendo una quota dell'infrastruttura. "I costruttori del terminal dovranno decidere quale opzione preferiscono e a nostra volta noi decideremo quale si adatti meglio alle nostre esigenze", ha evidenziato. Uniper ha commentato di aver sempre ritenuto che un terminale tedesco porterebbe benefici, considerato il declino delle produzioni interne di gas dell'Europa. "Abbiamo avuto per molti anni relazioni di affari e partnership strategiche di ampio respiro con Qatargas, siamo in contatto costante con loro. Contatti che sono ovviamente confidenziali", ha fatto sapere il gruppo.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]