Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gnl, Qatar interessato a terminal in Germania
06/09/2018 - Pubblicato in news internazionali

Qatar Petroleum, il maggior fornitore mondiale di gas liquefatto, è in trattative con le tedesche RWE e Uniper per partecipare alla realizzazione di un terminale di rigassificazione nel Paese. Lo ha dichiarato l'a.d. Saad Al-Kaabi in un'intervista al quotidiano economico tedesco Handelsblatt. "Siamo seriamente interessati a partecipare a un terminal di Gnl tedesco e stiamo parlando con Uniper e RWE", ha detto l'a.d.. La Germania ha abbandonato anni fa progetti di realizzare rigassificatori sul proprio suolo e i maggiori player si sono piuttosto rivolti oltre confine, ad esempio acquisendo quote del terminal olandese Gate di Rotterdam. Tuttavia l'idea di realizzare un impianto in Germania è tornata in discussione più di recente, con l'aumento degli scambi internazionali di Gnl e le prospettive di diffusione di questo combustibile come carburante navale. Al-Kaabi ha rimarcato inoltre che le modalità di partecipazione potrebbero essere due: acquisendo capacità e quindi attivandosi nella fornitura al mercato o semplicemente detenendo una quota dell'infrastruttura. "I costruttori del terminal dovranno decidere quale opzione preferiscono e a nostra volta noi decideremo quale si adatti meglio alle nostre esigenze", ha evidenziato. Uniper ha commentato di aver sempre ritenuto che un terminale tedesco porterebbe benefici, considerato il declino delle produzioni interne di gas dell'Europa. "Abbiamo avuto per molti anni relazioni di affari e partnership strategiche di ampio respiro con Qatargas, siamo in contatto costante con loro. Contatti che sono ovviamente confidenziali", ha fatto sapere il gruppo.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam raddoppia la sfida all’idrogeno

Snam entro fine anno porterà dal 5 al 10% il mix di idrogeno immesso nella sua rete di trasmissione
[leggi tutto…]

Il rischio geopolitico sale, ma il petrolio non corre

Nonostante la costante crescita del rischio geopolitico, il prezzo del barile resta stabile.
[leggi tutto…]

Assomet alla Camera: colmare gap di costo gas per l'industria

Migliorare la regolazione dei transiti gas tra Paesi eliminando le penalizzazioni per l'Italia dovute all'effetto "pancaking" delle tariffe di trasporto; allineare i costi del gas per l'industria italiana a quelli del Nord Europa
[leggi tutto…]