Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gnl Gela, ancora sei mesi di studio per Eni
09/06/2016 - Pubblicato in news nazionali

Mentre sono in corso i lavori per la conversione “green” della raffineria di Gela, per il polo del Gnl “small scale” Eni è ancora nella fase di studio, con due possibilità in fase di valutazione, su cui ci sarà un approfondimento nei prossimi sei mesi con il ministero dello Sviluppo economico, l'amministrazione regionale e quella comunale. È quanto comunica la società in una nota diffusa a valle dell'incontro svoltosi oggi nella località siciliana per presentare un aggiornamento sulla riconversione della raffineria. Lo studio di una base logistica a Gela per la distribuzione di Gnl/Cng completato nel 2015 indica “due soluzioni meritevoli di approfondimenti, riguardanti impianti Gnl di piccola taglia focalizzati su un mercato regionale”. Sulla questione “si è tenuto il 31 maggio il primo tavolo tecnico con Mise, Regione Sicilia e amministrazione comunale di Gela per l'avvio di una fase di approfondimento della durata di circa 6 mesi per verificare la sussistenza delle condizioni tecniche e commerciali per sviluppare una iniziativa a livello industriale”.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]