Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gnl, cosa cambia con Eni in campo
23/03/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,legislativa,news nazionali

Per il settore del Gnl è sicuramente una grande notizia la decisione di Eni di realizzare un polo del gas liquido a Gela. Sia perché, in generale, sancisce una volta di più l'ingresso in forze di un colosso – il secondo dopo la discesa in campo di Edison – che può dare maggiore certezza alle prospettive di sviluppo del settore. Sia perché, in particolare, si tratta del primo grande progetto in materia nel Mezzogiorno. Il polo di Gela sarebbe il tassello mancante al progetto della società di navigazione Caronte & Tourist, che lo scorso anno ha ordinato due traghetti a Gnl per la tratta Reggio-Messina. Il punto di approvvigionamento sarebbe importante anche per la distribuzione stradale nel Mezzogiorno, oggi totalmente assente, e andrebbe ad affiancarsi agli incentivi alla realizzazione di punti vendita nel Sud che, con tutta probabilità, saranno introdotti con il recepimento della direttiva Dafi.

Fonte: Staffetta Quotidiana 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]