Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa GNL, accordo ventennale Qatargas-PetroChina
13/09/2018 - Pubblicato in news internazionali

Qatargas ha annunciato un accordo di fornitura di GNL a lungo termine con PetroChina, per circa 3,4 milioni di tonnellate di GNL l'anno. L'accordo ha una durata di 22 anni, fino al 2040. Il gas proverrà dal progetto Qatargas 2, joint venture tra Qatar Petroleum, ExxonMobil e Total. Il primo carico sarà consegnato alla fine di settembre. Saad Sherida Al-Kaabi, presidente e Ceo di Qatar Petroleum e presidente del consiglio di amministrazione di Qatargas, ha dichiarato: “Desidero ringraziare il governo della Repubblica popolare cinese e PetroChina per questo importante accordo che sottolinea le capacità del Qatar nel garantire la sicurezza energetica ai paesi di tutto il mondo, in particolare in Asia, nonché la sua posizione unica come più grande produttore di GNL al mondo”. Khalid Bin Khalifa Al-Thani, Ceo di Qatargas, ha dichiarato: “Questo è un traguardo importante per Qatargas. Siamo lieti che il GNL di Qatargas continui a contribuire a soddisfare l'enorme domanda di energia nella seconda economia più grande del mondo. La Cina dovrebbe diventare uno dei mercati di gas più grandi del mondo e questo accordo rafforzerà ulteriormente la relazione esistente tra Qatargas e PetroChina nel lungo termine”. L'accordo, conclude la nota, consente flessibilità nella fornitura di GNL a vari terminali in tutta la Cina, tra cui Dalian, Jiangsu, Tangshan e Shenzhen LNG, utilizzando la flotta Qatargas di 70 navi Q-Flex e Q-Max. Qatargas è la più grande azienda produttrice di GNL del mondo con una capacità produttiva annua di 77 milioni di tonnellate. PetroChina è il più grande fornitore di gas della Cina e ha coperto il 66% della domanda interna nel 2017. Il consumo di gas in Cina è cresciuto del 15% nel 2017, con le importazioni di GNL in crescita di oltre il 40%.

 

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’uragano non scuote il petrolio

Disastri climatici nel mirino di governi e popolazioni. Anche i mercati monitorano la situazione, specie quando si parla di materie prime, le più sensibili a eventi del genere
[leggi tutto…]

Armi spuntate dell’Authority contro i rischi di altri aggravi

A fronte dell’impennata che ha fatto salire sia il prezzo all’imgrosso dell’elettricità che quello del gas al Psv, l’Autorità ha attivato una delle pochissime (e limitate) armi di cui dispone
[leggi tutto…]

La speculazione soffia sui rincari e anche la Ue ha le mani legate

La riforma del mercato europeo dei diritti di emissione ha offerto un’occasione d’oro agli speculatori (e alle imprese) che hanno saputo intuirne la portata
[leggi tutto…]