Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa I giacimenti petroliferi italiani accertati sono pari a quelli del Mare del Nord
06/04/2018 - Pubblicato in news nazionali

Lo sfruttamento delle risorse energetiche giacenti in Italia e suoi dintorni marini potrebbe risolverne i tre massimi problemi: debito pubblico, depressione endemica del sud e irrilevanza geopolitica nell’Ue. Senza un plus di ricchezza e forza geoeconomica l’Italia non riuscirà con la sola crescita del Nord industriale né a ridurre in quantità sufficienti il debito né a finanziare il Sud penalizzato dalla geomarginalizzazione. I giacimenti accertati sono di volume simile a quelli del Mare del Nord e Norvegia, ma quelli potenziali promettono dimensioni tali da rendere in prospettiva l’Italia il maggiore fornitore europeo. Tale evidenza ha iniziato a modificare la decennale politica di disinteresse dei governi italiani in materia di sfruttamento dei giacimenti nazionali e marini, provata in modo scandaloso dal cedimento nel Trattato di Caen sui confini con la Francia.

Fonte: ItaliaOggi – Carlo Pelanda (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dalla siderurgia ai componenti auto, Gualtieri al lavoro sui settori cui destinare i fondi del Green New Deal

Dall’efficientamento energetico degli edifici pubblici, a partire dalle scuole, da finanziare anche con l’emissione di green bond, a sostegno alla riconversione della componentistica auto verso la mobilità sostenibile, dal piano naziona
[leggi tutto…]

Snam perfeziona l’acquisto di Olt

Snam finalizza l’acquisizione del 49% di Olt
[leggi tutto…]

Gas Intensive, iniziativa Di Maio penalizza i consumatori

Bene l'iniziativa del ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli contro gli aumenti delle tariffe di uscita dalla rete gas della Germania
[leggi tutto…]