Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Generali, Intesa, Snam e Azimut come cambia la mappa del potere
07/03/2016 - Pubblicato in news nazionali

Per molti fra i maggiori gruppi quotati in Borsa la stagione delle assemblee che si sta per aprire segnerà significative modifiche nei consigli di amministrazione e nei collegi sindacali. Snam ha comunicato che il Consiglio di Amministrazione per l'approvazione del Bilancio consolidato e progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2015, della Proposta dividendo 2015, della Relazione del CdA all'Assemblea per il rinnovo delle cariche sociali, della Relazione sulla Remunerazione 2016, della Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari 2015, del Bilancio di sostenibilità 2015, nonché per la convocazione dell'Assemblea degli Azionisti, avrà luogo il 16 marzo 2016. Il Consiglio di Amministrazione per l'approvazione del Piano Strategico 2016-2019 avrà luogo il 29 marzo 2016. La Strategy Presentation si terrà quindi il 30 marzo 2016 anziché il 18 marzo come inizialmente previsto. Possibile che il nuovo ad sia Marco Alverà, ex top manager di Enel, dove si era occupato proprio di gas, e di Eni (grandi clienti e retail), uomo vicino al mercato della distribuzione. Per Carlo Malacarne si prospetta la poltrona di Presidente.

Fonte: V

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]