Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa General Electric a dieta: via 20 miliardi di asset
21/10/2017 - Pubblicato in news internazionali

Le indiscrezioni si rincorrevano già da qualche giorno. Ieri, è arrivata la conferma ufficiale: i conti della General Electric, una delle maggiori conglomerate internazionali, sono decisamente brutti. Anzi, peggio: il neo amministratore delegato, John Flannery li ha definiti «inaccettabili» ed ha ammesso che il terzo trimestre dell’anno è stato «difficile». A mettere in crisi il gruppo è stato soprattutto l’andamento della divisione Centrali e le attività legate all’oil & gas, insieme ai costi di ristrutturazione più alti del previsto e alla svalutazione di alcuni avviamenti.

Fonte: La Repubblica – Vittoria Puledda (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, sprint su rete e progetti

Se c’è un dato che più di altri racconta il potenziale di Snam sul fronte dell’idrogeno è che il 70% dei suoi metanodotti è realizzato con tubi pronti ad accoglierne il passaggio. Non a caso, ad aprile 2019, la soci
[leggi tutto…]

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]