Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa General Electric a dieta: via 20 miliardi di asset
21/10/2017 - Pubblicato in news internazionali

Le indiscrezioni si rincorrevano già da qualche giorno. Ieri, è arrivata la conferma ufficiale: i conti della General Electric, una delle maggiori conglomerate internazionali, sono decisamente brutti. Anzi, peggio: il neo amministratore delegato, John Flannery li ha definiti «inaccettabili» ed ha ammesso che il terzo trimestre dell’anno è stato «difficile». A mettere in crisi il gruppo è stato soprattutto l’andamento della divisione Centrali e le attività legate all’oil & gas, insieme ai costi di ristrutturazione più alti del previsto e alla svalutazione di alcuni avviamenti.

Fonte: La Repubblica – Vittoria Puledda (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Terna, piano da 6,2 miliardi per potenziare la rete

Con la rotta puntata sulla rete elettrica nazionale, chiamata a supportare il ruolo dominante nella transizione energetica, Terna è pronta a investire 6,2 miliardi nei prossimi cinque anni per accompagnare l’infrastruttura lungo la strada del
[leggi tutto…]

Carbone, il Far East traina la domanda

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi.
[leggi tutto…]

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]