Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gazprom, gli utili crollano dell’80%
31/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

Secondo trimestre molto pesante per il colosso del gas russo Gazprom, che ha visto i profitti netti calare dell’80% a 47,9 miliardi di rubli (683 milioni di euro). La flessione è dovuta principalmente all’effetto cambi, visto che in realtà le esportazioni hanno continuato a crescere, ma l’impatto delle valute è stato negativo, in particolare in relazione al debito della società denominato non in rubli (il 78% è denominato in euro e dollaro). In realtà la flessione degli utili era stata ampiamente prevista dagli addetti ai lavori, che però avevano stimato un calo più contenuto. Il risultato registrato da Gazprom è stato infatti peggiore rispetto alle attese. Il gruppo ha comunicato che le vendite di gas in Europa e nei Paesi limitrofi (i principali clienti sono Germania e Olanda) sono ammontate a 587 miliardi di rubli nel periodo (rispetto a 583 miliardi dell’anno scorso), mentre le vendite di petrolio e gas condensato sono salite da 91 a 134 miliardi di rubli.

Fonte: MF – Mattia Franzini (pag. 7)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]