Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gazprom-Ue Controversia risolta
14/03/2017 - Pubblicato in news internazionali

Dopo mesi di reciproche accuse, Gazprom e la Commissione Ue hanno risolto la controversia sul mercato del gas nel Vecchio continente. Bruxelles ha deciso di avviare le consuete consultazioni con i diversi attori del mercato sui rimedi proposti dal colosso russo per dissipare i timori nati in seguito alla presunta violazione delle normative antitrust in otto paesi membri. Nel 2015 il commissario Margrethe Vestager aveva formalmente accusato Gazprom di avere infranto regole sulla concorrenza in Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lituania, Lettonia, Polonia e Slovacchia, dove la compagnia russa è il maggiore fornitore di gas. In ottobre le parti avevano raggiunto un accordo risolutivo permettendo all’azienda di non pagare una pesante sanzione. Ora la Commissione ha affermato di credere negli impegni offerti da Gazprom, della durata di otto anni, per dissipare i dubbi sorti in passato e consentire i flussi di gas transfrontalieri a prezzi competitivi.

Fonte: Italia Oggi – Red. (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]