Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gazprom torna a puntare sul mercato europeo
05/09/2015 - Pubblicato in news internazionali

Delusa dalla Cina Gazprom ha ripreso in mano le redini della situazione in Europa, chiudendo a sorpresa una serie di accordi che aveva lasciato in sospeso con i partner locali e predisponendo la controffensiva alle accuse dell’Antitrust Ue, cui ha fatto sapere che risponderà in forma scritta il prossimo 28 settembre. Il gruppo russo ha annunciato la firma dell’intesa definitiva con i soci europei per la realizzazione del raddoppio di Nord Stream, gasdotto con cui trasporta metano direttamente in Germania, passando attraverso il Mar Baltico, dunque senza rischi di transito. La notizia più inattesa, tra le tante diramate nella giornata di ieri, è stata tuttavia la resurrezione di uno scambio di asset con la tedesca Basf, grazie al quale Gazprom conquisterà il pieno controllo di una parte importante del sistema di distribuzione e stoccaggio del gas nell’Europa centrale, oltre ad entrare in possesso di quote di giacimenti nel Mare del Nord. Operazioni di swap analoghe sono state concordate in linea di principio anche con l’austriaca Omv e discusse con Royal Dutch Shell.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza& Mercati – Sissi Bellomo (pag. 25)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]