Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gasolio dell’Isis venduto in Italia
19/10/2017 - Pubblicato in news nazionali

È stato stroncato un contrabbando di gasolio che dalla Libia portava il carburante fino a stazioni di servizio italiana e che probabilmente era gestito da affiliati all’Isis. Così ritiene il Procuratore della Repubblica di Catania Zuccaro, già noto per le sue indagini sulle Ong pro-migranti. La cosiddetta operazione ‘dirty oil’ con cui la Guardia di Finanza ha concluso un anno di indagini arrestando sei persone, e spiccando mandati contro tre latitanti è tornata in auge. L’organizzazione cui si fa riferimento trafugava il gasolio dalla raffineria libica di Zawyia, 40 km a ovest di Tripoli, imbarcandolo su natanti che lo trasportavano in Sicilia per conto della società Maxcom Bunker. Poi il carburante veniva smerciato a distributori compiacenti in Italia, Francia e Spagna.

Fonte: Libero – Mirko Molteni (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]