Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Per il gasdotto Tap si muovono altre banche
04/07/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Oggi sarà un giorno cruciale per i finanziamenti al gasdotto Tap-Trans Adriatic Pipeline. Si riunirà il board della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (Bers), chiamato a deliberare un prestito di almeno 500 milioni di euro al progetto portata avanti da Snam, Bp, Socar, Fluxys, Enagàs e Axpo. A meno di sorprese dovrebbe arrivare il via libera. A favore del finanziamento depone anche il fatto che già la Bai a febbraio ha approvato un prestito di 1,5 miliardi per il Tap. In questi giorni, inoltre, la Banca mondiale si è mossa a favore del Tanap, il gasdotto transanatolico, che rientra nel cosiddetto Corridoio Sud per il trasporto di gas in alternativa al percorso Russia-Ucraina, con un prestito sindacato di 750 milioni di dollari. Anche il Tanap pesca dai giacimenti azeri di Shah Deniz e si unisce al tracciato del Tap al confine turco-greco.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]