Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gasdotto pugliese va fatto a dispetto delle lagne cinquestelle
25/07/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

La tenuta del Movimento 5 Stelle al governo passa dal gasdotto Tap in Puglia. Simbolo di indipendenza energetica e di crescita, di investimenti, sviluppo e infrastrutture. La legittimazione del Tap, già voluto dai precedenti governi e dall’Europa, è arrivata direttamente da Baku, in Azerbijan, dove il grande tubo della discordia comincia, da parte del Presidente della Repubblica. Risultano ancora non spesi dieci milioni di investimenti infrastrutturali nell’area interessata, che però non trovano utilizzo perché le amministrazioni locali vi si oppongono. Ma a parte le beghe interne, quello del gasdotto Tap è un tema che va a toccare anche i rapporti internazionali dell’Italia che passano attraverso la politica energetica. Non a caso, la visita del Presidente Mattarella in Azerbaijan, più volte rimandata, è arrivata dopo il vertice Nato di Bruxelles dell’11 e 12 luglio scorso.

Fonte: Libero – Paola Tommasi (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]