Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gasdotto nel mirino dell'Isis (e dei rapitori)
09/03/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

A Mellitah, luogo della vicenda, sulla costa libica, vi è il complesso dell’Eni e il gasdotto Greenstream, il più lungo gasdotto del Mediterraneo che fornisce gas fino a Gela, direttamente dalla Libia. Il gasdotto, costruito dalla Saipem è lungo 520 km. E’ vitale per l’Italia e per l’Europa. Farlo saltare sarebbe per l’Isis un attentato dagli effetti superiori a quelli dell’attentato di Parigi.

(Fonte: Il Giornale)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]