Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, l'Ucraina taglia le importazioni dalla Russia
31/10/2015 - Pubblicato in news internazionali

L'Ucraina manterrà l'impegno di ritirare 2 miliardi di metri cubi di gas russo in ottobre, come concordato a fine settembre, ma dal 1° novembre ridurrà drasticamente i prelievi, perché il gas europeo le costa meno, e conta di interrompere del tutto le importazioni di metano russo nel 2016. Lo ha dichiarato il numero uno della società ucraina di Stato Naftogaz, Andriy Kobolev. “Abbiamo effettuato i pagamenti anticipati e interromperemo i prelievi (intensivi) sabato”, ha detto Kobolev secondo quanto riporta il Platts. “Continueremo a comprare domenica ma saranno quantitativi inferiori. (...) Le importazioni di gas russo scenderanno a un livello da definire”, ha detto Kobolev, “qualunque importazione continuativa dalla Russia dipenderà dal prezzo”. L'Ucraina ha acquistato gas russo in ottobre a 227 dollari per 1.000 mc ma Kiev ha continuato a sostenere che si tratta di un prezzo troppo elevato. Negli ultimi anni l'Ucraina ha acquistato quantitativi crescenti di gas dall'Europa attraverso l'inversione dei flussi sui gasdotti da Polonia e Slovacchia, la cui capacità è stata potenziata.

Fonte: Staffetta Quotidiana 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]